Nodo celtico



Il nodo celtico è uno stile di decorazione basato su nodi stilizzati, ampiamente utilizzato nell’arte insulare del popolo celtico . Questi nodi sono meglio conosciuti per il loro adattamento all’uso nella decorazione di monumenti e manoscritti cristiani , come quelli dell’ottavo secolo nei Vangeli di Lichfield , nel Libro di Kells e nel Vangelo di Lindisfarne .

Storia

L’uso di motivi intrecciati ebbe la sua origine come opera d’arte alla fine dell’impero romano . 1 I modelli a nodi apparvero per la prima volta nel III e IV secolo , e alcuni esempi di essi possono essere visti nei mosaici romani dell’epoca, lo sviluppo come uso artistico di questi disegni si ritrova anche nell’architettura bizantina , la decorazione di libri, arte copta , l’ arte celtica , l’ arte islamica in Russia come una decorazione di libri medievali, arte in Etiopia e l’architettura europea.

Il passaggio a modelli di spirali e modelli chiave sono i motivi dominanti in arte celtica prima l’influenza cristiana sui Celti che è iniziato intorno 450 dC questi disegni si trovano in antichi manoscritti cristiani e opere d’arte con l’aggiunta di rappresentazioni di vita, come animali, piante e anche gli esseri umani, in intricati disegni principali si intrecciano come fili , che possono anche essere trovati in altre zone in Europa , come ad esempio l’Italia nel VI secolo , un frammento di un libro del Vangelo ora alla Cattedrale di Durham , una raccolta nel nordLa Gran Bretagna del settimo secolo contiene il primo esempio di veri disegni di nodi nella forma celtica.

Esempi di lavoro a treccia esistono in varie culture in tutto il mondo. 2 Ma è stato ricollegato in opere caratteristiche di lacería nel nord dell’Italia e nel sud della Francia questo si estese anche all’Irlanda nel 7 ° secolo . 3 Lo stile è più comunemente associato al popolo celtico, ma era anche largamente praticato in Inghilterra , nei tempi moderni l’arte celtica è comunemente correlata in termini di identità nazionale, quindi specificamente irlandese, scozzese e gallese.

Importanza

J. Romilly Allen ha identificato “otto nodi elementari che costituiscono la base di modelli quasi tutti intrecciati in arte celtica decorativo”, tuttavia, non v’è alcuna prova per indicare che un nodo specifico ha un significato filosofico o religioso, molti oggetti decorati con trafori sono stati trovati nei siti archeologici. 5

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *