Candelabros de Lebrija



Candelabros de Lebrija , risalgono alla fine del VII secolo a. C. , e sono una serie di sei candelabri del tempo di ibera , che furono usati dalla città del tartésico , nome con il quale i Greciconoscevano la prima civiltà dell’Occidente . Erede della cultura megalitica del sud-ovest iberica, è stato sviluppato presumibilmente nel triangolo formato dalle province di Huelva , Siviglia e Cadice , sulla costa sud-occidentale della penisola iberica, anche se quasi certamente è stato sviluppato in un laboratorio etrusca e potrebbe avere arrivato a Tartessos in alcuni scambi commerciali.

Trova

I pezzi sono stati trovati nel mese di aprile 1923 nella fattoria chiamata “Higueras del Pintado”, nella città di Lebrija , comune spagnolo della provincia di Siviglia , in Andalusia .

Simbologia

I lampadari potevano essere usati nelle cerimonie religiose e come oggetti votivi dal popolo di Tartesso .

Caratteristiche tecniche

  • Periodo: età del ferro I, periodo orientalizzante tartarico.
  • Stile: fenicio , (domanda discussa dagli esperti).
  • Forma: tubolare, con due dischi sovrapposti.
  • Materiale: l’oro .
  • Altezza: 70,3 centimetri
  • Diametro massimo: 9,6 centimetri.
  • Diametro minimo: 3 centimetri.
  • Diametro di base: 11,3 centimetri
  • Peso: 1309 grammi.

Posizione attuale

I lampadari a bracci sono attualmente esposti nel Museo Archeologico Nazionale di Spagna , a Madrid, che li ha acquistati nel 1926 .

Vedi anche

  • MAN
  • iberici
  • Tartessos
  • Lebrija
  • candelabro

Riferimenti

  • Scheda tecnica del Candelabro Lebrija del Museo Archeologico Nazionale
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *