Trisquel



Il trisquel , triskelion o triskele (di simmetria rotazionale) è un motivo (artistico) costituito da tre spirali unite, tre gambe umane piegate o tre linee distese o piegate dal centro del simbolo. La parola deriva dal greco triskelés τρισκελής che significa “tre gambe”, dal prefisso “τρι -” (tri-) tre volte e “σκέλος” (skelos) gamba. Anche se appare in vari luoghi e periodi compresi nel 3200 a. C. a Newgrange, è una caratteristica essenziale dell’arte celtica della cultura La Tène dell’età del ferro . È incluso nello scudo dell’Isola di Mane con una faccia centrale medusa in quella dell’Isola italiana di Sicilia .

Secondo per la cultura celtica, Triskelion rappresenta l’evoluzione e la crescita, l’equilibrio tra corpo, mente e spirito. Esso esprime l’inizio e la fine eterna evoluzione e di apprendimento continuo. Tra i Druidi simboleggiato l’apprendimento e la Trinità Passato , Presente e Futuro . 1

Secondo a questa cultura, i Druidi erano gli unici che potevano portare questo simbolo sacro. Come un talismano, è stato usato per alleviare le febbri e guarire le ferite. Abbiamo trovato numerosi trisqueles nella forma di petroglifi scolpite nella pietra; tali tracce sono molto comuni nelle regioni spagnole di Galizia , Asturie , Cantabria e Paesi Baschi 2 e Numancia , anche simulando il magico volo della coppa pavoncella per collegare il mondo dei mortali attraverso gli uccelli, diventando il suddetto simbolo l’icona di un rappresentante della cultura celtica .

Prerromanos anche trovato trisqueles ( trescelas destra – handed e di sinistra – mano) in Vizcaya , sulla stele trovata in Meñaca , Dima e Zamudio . 2 Allo stesso modo, è apparso in monete monetarie della città pre-romana di Ilíberis (oggi Granada ).

Riferimenti

  1. Torna in alto↑ Il triskel. [1] .
  2. ↑ Vai a:b La stele pre-romana in Bizkaia
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *