Tomba dei leoni ruggenti



La tomba dei leoni ruggenti è un sepolcro risalente al VII secolo aC. C. , costruito dagli Etruschi , forse destinato a un principe o a un personaggio della classe superiore. È considerata la tomba decorata con i più antichi dipinti della civiltà etrusca . Attualmente la posizione del monumento funerario appartiene al territorio della regione italiana dell’Alto Lazio, in provincia di Roma , situata a circa 17 km. dalla capitale con lo stesso nome

Luogo del ritrovamento

Nell’anno 2006 è stato scoperto, in un campo nei dintorni dell’antica città etrusca di Veyes , una delle città più importanti dell’Etruria , grazie ad un tombarolo , ( ladro italiano di antiche tombe), che dopo essere stato arrestato facilitò alle autorità la posizione della tomba, al fine di ottenere una riduzione della sua pena.

Pittura murale etrusca raffigurante un musicista, nella cosiddetta Tomba del Triclinium , a Tarquinia .

Struttura e contenuto

  • La tomba ha un’anticamera , dove è stato trovato un carro di guerra mezzo sepolto .
  • Dipinti su pareti e soffitto, che rappresentano quattro leoni in atteggiamento aggressivo e uccelli acquatici.
  • Armi e gioielli furono trovati all’interno della tomba .

Curiosità

L’antico ladro che guidò gli archeologi italiani nella tomba era una guida turistica austriaca di 82 anni.

Vedi anche

  • Tomba del Triclinium
  • hipogeo
  • edículo
  • carriola
  • Apollo di Veio

Collegamenti esterni

  • Etruschi. Dei e uomini . Testo sulla religione etrusca. cervantesvirtual.
  • Il tempio / santuario di Portonaccio
  • Alfabeto etrusco.
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *