Rod e hoop



La verga e il cerchio o la verga e l’anello è un simbolo rappresentato in Mesopotamia in stele , foche cilindriche o rilievi . Di solito è trasportato da un dio o una dea e nella maggior parte dei casi viene offerto a un re che sta in piedi, spesso facendo un sacrificio o mostrando rispetto. Il simbolo può essere trovato dal Rinascimento sumerico al periodo neo-assiro , e la teoria più comunemente accettata indica che si tratta di un metro e una corda avvolta in un anello. 1 Altre teorie indicano ail bastone da pastore e una corda per tenere il naso di un animale, 2 e altri, che in nessun caso è una corda a forma di canestro. 3

La rappresentazione più noto del simbolo è visto nella scia monumentale della diorite del Codice di Hammurabi , re, in piedi nel culto, riceve l’asta e suonare il dio Shamash . La rappresentazione più elaborata è sulla scia di Ur-Nammu , dove il re è investito dal dio lunare Nanna che riceve il simbolo, descrivendo in questo caso lo scultore, la catenaria della caduta delle corde. Questo caso è stato anche descritto come un “bastone e una catena di conti” e se questa scena ha lo stesso significato della precedente. 4 Il sollievo diLa regina della notteche porta il simbolo in ogni mano.

Simbolismo

In primo luogo, la verga e la corda a forma di anello rappresentano gli elementi per il buon governo del re in un compito necessariamente “costruttivo” di fronte ai suoi sudditi. Il dio, mentre dettando le leggi al monarca gli dà il simbolo del potere e della giustizia . 5

Altri identificano il simbolo come l’equilibrio delle forze tra il divino e l’umano in Mesopotamia, il tempio e il palazzo, come una radicata concezione della giustizia. Il royalty è santificato dagli dei e in tal modo ne garantisce la continuità. 6

Scettro, trono e cerchio: Enuma Elish

Il mito del declino Inanna per il mondo sotterraneo descrive come gli abiti da dea e si prepara: “Ho tenuto l’asta come lapislazzuli e la corda in mano per misurare.” 7

Sul tablet IV dell’Enuma Elish , si fa riferimento al simbolo dell’asta e del canestro come:

“Si rallegrarono, e lo onorarono, dicendo: ‘ Marduk è il Re!’
Gli diedero lo scettro , il trono e il cerchio, e gli
diedero un’arma invincibile per schiacciare il nemico.” 8

Simboli simili

  • Lo shen dell’Antico Egitto, che a livello iconografico sembra identico.
  • Nel sito archeologico di Cancho Roano , che si trova nei pressi di Zalamea de la Serena , Badajoz , in Spagna, ci sono il simbolo del bastone e cerchio, modellato sul pavimento nella camera più interna di un santuario tartésico del VI secolo. C. 9
  • La dea greca Nike utilizza un diverso tipo di simbolo di dotazione per il vincitore nelle gare, una corona d’alloro o una corona di rami d’ ulivo , ma è rappresentata da un anello o anello rigido.
  • Anche il faravahar , simbolo dello zoroastrismo , ha un anello o un anello.
  • L’ anj egiziano ha una forma vagamente simile, ma è usato in contesti molto diversi.

Riferimenti

  1. Torna all’inizio↑ Thorkild Jacobsen (1987). M. Mindlin, MJ Geller e JE Wansbrough, ed. Immagini e linguaggio pittorico (il Burney Relief) . Londra: Scuola di studi orientali e africani dell’Università di Londra. ISBN  0-7286-0141-9 .
  2. Torna in cima↑ Hallo, WW (2005). «La storia sumera in immagini: un nuovo sguardo alla ‘Stele of the Flying Angels’». In Y. Sefati et al. “Uno scriba esperto che non trascura nulla”: antichi studi del vicino Oriente in onore di Jacob Klein (in inglese) : 142-162.
  3. Torna in alto↑ Van Buren, ED 1949. Asta e anello . ArO 17 (2), p. 434-50.
  4. Torna all’inizio↑ Jeremy Black, Anthony Green, Gods, Demons and Symbols of Ancient Mesopotamia , Rod and Ring, p. 156.
  5. Torna all’inizio↑ Federico Lara Peinado (1989). L’arte della Mesopotamia . Madrid: Storia 16. pp. 57 e 110.
  6. Torna all’inizio↑ Kathryn E. Slanski (abrie 2007). «La verga e l’anello mesopotamici: icona della regalità e l’equilibrio del potere tra palazzo e tempio». Cambio di regime nel Vicino Oriente antico e in Egitto (in inglese) . ISBN  9780197263907 .
  7. Torna a inizio pagina↑ Il corpo del testo elettronico della letteratura sumera (ed.). «La discesa di Inana nel mondo degli inferi» (in inglese) . p. riga 25 . Estratto il 22 febbraio 2016 .
  8. Torna in cima↑ Enuma Elish , tablet IV.
  9. Torna in cima↑ «Santuario tatanoico di Cancho Roano» . 2011 . Estratto il 22 febbraio 2016 .
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *