Periodo orientalizzante



È noto come il periodo orientalizzante al palcoscenico che le diverse regioni della Grecia visse dalla fine dell’VIII secolo aC. C. e durante il settimo secolo a. C. Il nome di questo periodo deriva dall’influenza di più popoli orientali, come la Fenicia e l’ Assiria nella sua fase finale, che mostrano i nuovi materiali (tessuti, avori), manufatti e tecniche artistiche greche durante questo periodo. A volte questo periodo è considerato come una fase di transizione verso il periodo arcaico .

Gli inizi del periodo orientalizzante

Alla fine dell’VIII secolo a. C., l’aumento demografico greco li ha portati ad avviare un processo di colonizzazione da parte del Mar Mediterraneo . Questa espansione coloniale li portò a entrare in contatto con altre popolazioni del Mediterraneo ea intensificare la loro attività coloniale, molto deteriorata dopo il Medioevo .

Questi contatti introducono nuovi materiali e tecniche artigianali in Grecia che permetteranno lo sviluppo di ceramica , scultura e architettura .

Creta sarà una delle prime aree ad accusare l’influenza orientale attraverso tessuti, avori, ecc. Il segno più famoso di questa influenza sarà una serie di scudi votivi trovati nel santuario di Zeus nella grotta di Ida per le sue scene di chiara ispirazione assira .

Architettura del periodo orientalizzante

L’architettura greca di questo periodo inizia a mostrare quale sarà il classico modello architettonico. I templi danno inizio alla pianta rettangolare, scomparendo dall’abside tipica delle fasi precedenti e iniziando lo schema tipico con pronao , cella e opistodomos .

Tra gli esempi più noti di questo periodo ci sono il Tempio di Apollo a Termo (metà settimo secolo aC), che sostituisce il megaron dei tempi antichi. Un altro grande tempio della fine del settimo secolo è il Tempio di Hera a Olimpia , o Hereo, così come il tempio A di Prinias a Creta .

Regionalizzazione secondo la ceramica

La forma più utilizzata di datazione per analizzare il periodo orientalizzante è, come per le epoche precedenti, la ceramica, che permette di sentire soprattutto le influenze iconografiche e ornamentali esercitate da tessuti, avori e oggetti metallici provenienti dall’Oriente. Tuttavia durante questo periodo, in contrasto con la relativa omogeneità del periodo geometrico , le ceramiche greche saranno diversificate in base alla regione che mette a capo della produzione ceramiche corinzie , il cui stile sarà noto come stile protocorintio .

Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *