Guerrieri di terracotta



Guerrieri di terracotta sono un insieme di più di 8.000 figure di guerrieri e cavalli di terracotta dimensioni reali, che sono stati sepolti nei pressi della auto – proclamato primo imperatore della Cina nella dinastia Qin , Qin Shi Huang nel 210 – 209 a. C.

Sono all’interno del Mausoleo di Qin Shi Huang . Furono scoperti durante i lavori per l’approvvigionamento idrico nel marzo 1974 vicino a Xi’an (provincia dello Shaanxi , Repubblica popolare cinese ). Dal 1987 essi sono considerati patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco .

Seppellendo queste statue si credeva che l’imperatore avrebbe continuato ad avere truppe sotto il suo comando. L’esercito di terracotta fu sepolto in formazione di battaglia in tre trincee, un chilometro e mezzo a est della tomba dell’imperatore, che a sua volta si trova a 33 km a est di Xi’an . I tre pozzi sono profondi tra 4 e 8 metri. Sono stati scavati e un hangar è stato costruito tra le rovine, chiamato Army of Warriors Museum.

La prima fossa fu scoperta nel 1974 per caso. In quell’area erano già stati rinvenuti alcuni resti, a cui non era stata data molta importanza, finché la notizia della scoperta del nuovo fossato non giunse alle orecchie di un archeologo che iniziò lo scavo.

Il pozzo ha una superficie di 200 metri per 50 e contiene più di 7500 guerrieri, alcuni dei quali devono ancora essere dissotterrati. Le figure sono a grandezza naturale: misurano 1,80 metri di altezza e sono dotate di armature realizzate anche in terracotta . Il pozzo è stato aperto al pubblico nel 1979 .

Ognuna di queste figure ha caratteristiche e caratteristiche diverse: baffi, pettinature, giovani, vecchi, tratti di diverse etnie. Le teste e le mani sono state modellate e poi aggiunte ai corpi. Le uniformi riflettono anche i ranghi militari a cui appartengono. Ogni soldato portava un’arma: archi, lance, spade, ecc. Dopo la caduta della dinastia Qin , i contadini saccheggiarono la tomba e rubarono queste armi. Le figure sono colori brillanti e brillanti, ma questo colore si perde solo dopo cinque ore di esposizione all’aria, a causa dell’ossidazione. Stiamo cercando una tecnica che permetta di mantenere i colori originali; per il momento, lo scavo di nuovi guerrieri è stato rinviato.

La seconda fossa aperta al pubblico contiene 69 figure ed è conosciuta come “la fossa dei generali”. Si crede che rappresenti il ​​personale dell’esercito. Sono anche visibili le figure di quattro cavalli. L’ultima fossa contiene circa 1.000 guerrieri, molti dei quali non restaurati.

Nel 1980 furono scoperte due auto in bronzo dipinto. Ognuna di queste auto è composta da oltre 3000 pezzi. I quattro cavalli di ogni auto sono guidati da un autista imperiale. Secondo alcuni studi, la prima di queste auto servirebbe a spianare la strada all’imperiente dell’imperatore, mentre la seconda sarebbe l’auto in cui dormiva il monarca. Le auto, circa la metà delle dimensioni effettive, erano intarsiate con argento e oro.

Nel 2009 , sono stati scoperti altri guerrieri senza barba, il che dimostra che erano giovani. Si stima che circa 17 anni, il che indica che in quel momento anche reclutato bambini nell’esercito. O sicuramente questi diciassettenni sono stati ammessi all’addestramento perché erano figli di generali e quindi hanno raggiunto livelli militari, non sono entrati nell’esercito fino a 18 anni. 1

Nel 2010, gli scopritori e gli escavatori ufficiali – l’archeologo Xu Weihong e il suo team, in esclusiva – hanno ricevuto il premio Principe delle Asturie per le scienze sociali . 2

Riferimenti

  1. Back to top↑ I guerrieri adolescenti vengono scoperti nell’esercito di terracotta cinese
  2. Torna all’inizio↑ Gli scopritori dei Guerrieri di Xian vincono il Principe delle Asturie
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *