Brocca di Valdegamas



La brocca Valdegamas è un recipiente datato al VI secolo. C. . La sua scoperta nella penisola iberica presupposto che è stato utilizzato dal popolo tartésico , nome con cui i Grecisapevano la civiltà del Mediterraneo occidentale , nel triangolo formato dalle province di Huelva , Siviglia e Cadice , erede della cultura megalitica sud iberica . Grazie alle sue caratteristiche, si è ipotizzato che questa brocca (o lanciatore ) è stato sviluppato in un laboratorioEtruschi e arrivati ​​a Tartessos in alcuni scambi commerciali.

Questo pezzo è esposto nel Museo Archeologico Nazionale di Spagna , a Madrid . 1

Trova e simbologia

La brocca è stata trovata nella zona di Valdegamas , nella città di Don Benito , appartenente alla provincia di Badajoz , (comunità autonoma dell’Estremadura , in Spagna ). 2

Il pezzo avrebbe potuto essere utilizzato in un rituale di libagioni (dal latino “Libatio” “λοιβή” greco o “σπονδή”), rito religioso o cerimonia dell’antichità che consisteva di spruzzare una bevanda offerta a un dio. Liquidi offerti nelle libagioni erano varia, vino solitamente mescolate, latte, miele, olio e altri liquidi, anche l’acqua pura, che viene versato sul pavimento.

Caratteristiche tecniche

  • Forma: bocca trilobale, con corpo ovoide , con l’inizio del manico decorato con la figura di una dea della fertilità fiancheggiata da due leoni.
  • Stile: etrusca .
  • Materiale: bronzo .
  • Altezza: 29 centimetri
  • Diametro massimo: 25,5 centimetri.

Vedi anche

  • Scultura iberica
  • iberici
  • Tartessos
  • Etruria

Riferimenti

  1. Torna su↑ Scheda tecnica del Jarro de Valdegamas del Museo Archeologico Nazionale
  2. Torna in cima↑ Municipio di Don Benito
Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *